CODICI DEL LIPEDEMA

CODICE ICD 11 del Lipedema EF02.2 Lipoedema (Classificazione Internazionale delle Malattie sul sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità)

Descrizione: Lipoedema is characterized by non-pitting diffuse “fatty” swelling, usually confined to the legs, thighs, hips and upper arms. It may be confused with lymphoedema. Lipoedema may also occur in the scalp.

CODICE ICD 11 del Lipo-Linfedema BD93.1Y Lipo-lymphoedema – Lymphoedema secondary to other specified cause (Classificazione Internazionale delle Malattie sul sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità)

Lipoedema

Leggi del lipedema sul sito Orphanet delle malattie rare

ORPHA:77243

Livello di Classificazione: Malattia

  • Sinonimo/i : 
  • Prevalenza: 1-9 / 100 000
  • Trasmissione: 
  • Età di esordio: AdolescentiEtà adulta
  • ICD-10: E65*
  • OMIM: 614103
  • UMLS: C0398370
  • MeSH: 
  • GARD: 
  • MedDRA: 10063955

*il codice E65 Adiposità localizzata è associato al lipedema sul portale italiano (2015 ICD-9-CM Diagnosis Code 278.1). Il lipedema non viene esplicitamente nominato in ICD-10, ma esso è stato reso arbitrariamente assimilabile alle forme di adiposità localizzata non patologica, che fanno capo al sottogruppo di: sovrappeso, obesità e altre forme di iperalimentazione. Con la revisione ICD-11 il lipedema è stato restituito alla sua legittima categoria di appartenenza (Certain noninflammatory disorders of subcutaneous fat), non senza un dibattito sulla questione non infiammatoria e con un disaccordo tra clinici se si possa considerare una patologia o una condizione.

Nelle linee guida tedesche, al lipedema viene invece associato il codice R60.9 Edema, unspecified

PER RIASSUMERE:

Fino a Maggio del 2018 l’OMS non considerava il lipedema una malattia.

Dopo l’inclusione nella classificazione ICD 11(che diventerà effettiva il 1 Gennaio 2022) essa è stata inclusa nella sezione delle patologie non infiammatorie del tessuto adiposo sottocutaneo, nel sottogruppo delle malattie della pelle, con uno specifico codice di quattro cifre.

Alcune società scientifiche e consorzi delle stesse hanno sollevato tuttavia la necessità di monitoraggio dell’evoluzione della ricerca sul lipedema, sostenendo che alcuni punti chiave in merito a eziopatogenesi e trattamento non sono ancora oggetto di consenso e che l’approccio deve essere comunque multidisciplinare, integrato e soggetto a revisione periodica.

Nel Novembre 2019, una delegazione presieduta dal Prof. Sandro Michelini, che aveva già scritto in merito alla questione lipedema una lettera ufficiale al Direttore Generale dell’OMS nel 2011 in qualità di Presidente ESL (European Society of Lymphology) e aveva scritto ancora nel Giugno 2019 al Presidente ISL (International Society of Lymphology), ha discusso ancora la questione in un meeting presso l’Alliance for Health Promotion (A4HP) on Lipedema and 9th Global Forum on Health Promotion, aprendo un tavolo di trattative sul riconoscimento effettivo del lipedema come patologia.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce DISEASE “the alteration or deviation of one or several parts of the organism from its physiological state due to causes that are usually known, manifested by characteristic signs and symptoms, and the evolution of which is somewhat preictable”, e tale definizione consente al lipedema di qualificarsi a tutti gli effetti come malattia.

Tuttavia, alcuni gruppi di esperti ritengono che se essa non è associata ad altre condizioni patologiche che aggravano il quadro clinico (obesità, insufficienza venosa o linfatica, disordini osteoarticolari, immobilità ecc…) essa non soddisfi tutti i criteri per essere considerata una malattia e che possa essere ancora assimilabile ad un’alterazione estetica che causa disagio psicologico e sociale a chi ne soffre.

La questione pone l’assoluta necessità di stabilire un consenso di criteri diagnostici condivisi dalla comunità scientifica mondiale, al fine di stabilire in via definitiva che il lipedema rappresenti una patologia in ogni sua stadiazione e presentazione, così come ritenuto dalla maggioranza dei gruppi di esperti che stanno studiando questa entità clinica e producendo ricerca per fornire risposte alle questioni ancora aperte e dibattute.

Vai alle LINEE GUIDA E DOCUMENTI DI CONSENSO pubblicati a data odierna.